KINESIOLOGIA

Si tratta di una pratica olistica che consente, mediante l’utilizzo di semplici test muscolari, di fornire dei dati riguardanti lo stato di salute dell’organismo, dal punto di vista fisico, mentale, emozionale, nutrizionale e spirituale. Questa disciplina, come l’agopuntura, applica gli insegnamenti della medicina  tradizionale cinese inerenti il concetto di energia interna, il cui equilibrio determina lo stato di salute degli esseri viventi.

Secondo la kinesiologia, ogni muscolo è collegato ad un organo, ad un meridiano, ad un dente, o ad una ghiandola, e riceve e trasmette informazioni attraverso il sistema nervoso centrale e periferico. Grazie a questi collegamenti interni, il test kinesiologico, permette di  intuire, se dietro alla debolezza di un muscolo, si nasconde un problema agli organi ad esso collegati.

Il test consiste nell’applicare una forza sui ogni muscolo, in una determinata direzione, chiedendo al paziente di spingere nella direzione contraria: se il muscolo risulterà debole a tale manovra significa che è interessato da una disfunzione, oppure che il malfunzionamento riguarda un’altra zona del corpo associata a tale muscolo. Il test, può essere ripetuto più volte, valutando, anche, se necessario, la risposta , chimica ed emozionale, del soggetto esaminato: nel primo caso si  appoggerà del cibo, o del materiale odontoiatrico, o vitamine, o altro, sulla lingua del paziente, e verrà valutato il cambiamento di  forza muscolare che ne conseguirà, che fornirà indicazioni sul grado di tossicità o di utilità di tali elementi per l’organismo; nel secondo caso, il kinesiologo  testerà lo stato emozionale del paziente, per risalire a problemi inconsci, facendo visualizzare allo stesso, situazioni particolari oppure pronunciando alcune frasi. Infatti, l’obiettivo che si propone il kinesiologo, presupposto necessario per vivere in salute, riguarda la perfetta armonia di tre elementi o sistemi del corpo, che vengono rappresentati da un triangolo, la cui base corrisponde all’aspetto strutturale del corpo (muscoli, articolazioni, ossa, bocca e piedi) e può essere trattato da fisiatri ed odontoiatri.

Invece, il lato di sinistra del triangolo, corrisponde al sistema metabolico e interessa gli organi interni e l’alimentazione, e sarà trattato da nutrizionisti o dalla medicina ufficiale. Infine il lato di destra, riguarda la sfera psichica, mentale e emozionale, ed sarà di  competenza degli  psichiatri o di altre figure professionali idonee.
E’ possibile  così, riequilibrare il corpo, intervenendo sulla causa del malessere evidenziata dal test, attraverso trattamenti di cura, mirati ed adeguati, in base alla patologia, per poi, eseguire un nuovo test e valutare i miglioramenti avvenuti.
Il principio fondamentale di questa pratica si basa sul fatto che il corpo non può mentire: il suo modo di comunicare è lontano da fraintendimenti e distante dalla mente.

Oggi, accanto ai fautori della kinesiologia, esistono molti osteggiatori che non appoggiano tale pratica, in quanto non fondata su basi scientifiche. Alcune persone, senza avere alcuna nozione particolare della kinesiologia, utilizzano una sorta di auto-test cercando di portare  questa tecnica a casa, interrogando il proprio corpo, per esempio,sulla propria reazione verso un alimento o sulla positività di un rimedio che si ha nel cassetto: se il muscolo interrogato sarà debole dopo la pressione esercitata su di esso nella direzione opposta alla sua resistenza, allora l’alimento testato o il medicinale, non andranno bene al proprio caso.
Quindi, anche con la kinesiologia, si cerca di raggiungere un’armonia su vari livelli: fisico emozionale e spirituale.

Qualsiasi evento, anche spirituale, che avviene nella propria vita, può destabilizzare questo equilibrio e causare la malattia. Per questo diventa necessario occuparsi di se stessi nel migliore dei modi, cercando di evitare eventi contrari a ciò che il proprio corpo vuole veramente.

La cura di se stessi inizia dapprima nel proprio piccolo, nei gesti semplici verso di  sè, nel coltivare la propria spiritualità, nei cibi che si sceglie di mangiare e nell’acqua che si decide di bere.
Cibo e acqua alcalina possono aiutare il proprio corpo a vivere in salute, e un fisico in forma gioverà sicuramente, anche, alla psiche e all’anima.

kinesiologia-vivere-in-salute